Visite [+/-]
Oggi:
Ieri:
Due giorni fa:
32
124
108

+16
Questa settimana:
Settimana scorsa:
Due settimane fa:
384
805
782

+23

Tutte le visite
Tutte le visite 672 817

 I GIORNI DELLA GENESI

 

 

 

Considera il primo giorno – il giorno del tuo spirito – come il giorno in cui si è manifestata la luce.

Considera il secondo giorno – il giorno della tua anima – come il giorno in cui si è manifestato l’Amore.

Considera il terzo giorno – il giorno della tua mente – come il giorno in cui si è manifestata la conoscenza.

Considera il quarto giorno – il giorno del tuo cuore – come il giorno in cui si è manifestata la vita cosciente.

Considera il quinto giorno – il giorno della tua volontà – come il giorno delle tue forze che sono venute ad aiutarti.

Considera il sesto giorno come il giorno della parola eterna che ti ha illuminato rendendoti padrone del tuo destino.

Considera il settimo giorno – il giorno di Dio, l’Eterna origine di tutto – come il giorno della Natura, da cui bisogna apprendere tutto – come il giorno del tuo riposo, quando servi tutte le virtù.

Ricordati che sei nato per essere ragionevole. Non dare spazio alla follia. 

Ricordati:

Chi segue la via della Verità è sempre libero.

Chi segue la via del Bene è sempre buono.

Chi segue la via della Saggezza è sempre intelligente. 

Conserva immacolato il legame sacro che ti unisce a Colui che ti ha partorito. Solo allora acquisirai ciò che fa l’oggetto delle tue aspirazioni: forza, bellezza, bontà e ragionevolezza. 

Se, sulla via della vita che hai intrapreso, la tua stella sorge costantemente, tu sei nella via della luce. 

Se, sulla via che hai intrapreso, la tua stella tramonta costantemente, tu sei nella via delle tenebre. 

Segui la via dell’acqua: ovunque passi, lava e irriga tutto. Ciò che trovi sulla via, alzalo, mettilo al posto giusto, anche a rischio di sporcarti. 

Vai dove ti invitano.

Esci da dove ti cacciano.

La giovane ragazza non invita l’acqua a venire a trovarla, è lei che va a prenderla.

A volte i semi buoni crescono bene anche nel fango. 

Il fango da cui non sai trarre profitto è una prova della tua ignoranza. Il fango che puoi utilizzare approfittandone è una prova della tua conoscenza. 

 

L’acqua si trova sia nell’oceano, sia nel mare, sia nel lago, sia nella pozzanghera sia nelle gocce di pioggia, ma si manifesta in maniera diversa.

 

Nell’oceano, l’acqua offre il cibo ai pesci grandi; nel mare fa divertire quelli giovani; nel lago alleva quelli piccoli; nelle pozzanghere d’estate lascia le rane a secco . 

 

Se sei invitato ad un banchetto, sei nell’oceano.

 

Se ti diverti, sei nel mare.

Se ti dondoli come una foglia, sei nel lago.

Se ti ritrovi senza un centesimo in tasca, sei nella pozzanghera.

Quando la pozzanghera si secca, le rane si mettono a saltare qua e là. Sembrano dei bambini che scavalcano la corda da una parte all'altra. 

Devi piangere per la pozzanghera della sofferenza che si è seccata?

Devi disperarti perché la pozzanghera della fatica si è seccata?

Segui piuttosto l’esempio delle rane. Le rane soprattutto quando il tempo in cui le pozzanghere si seccano si avvicina. Le parole del canto delle rane sono: Koum-Kuo-Kua – la salvezza dell’umanità si avvicina.

All’inizio dell’estate, sentite il messaggio di tali profeti che gridano dal profondo dei loro stagni secchi:

"Tornate in voi stessi, gente, e prendete la via che porta al grande mare." 

Ogni forma dello Spirito è un foglio del grande libro della vita. Beato colui che sa leggerlo. 

Esistono due libri importanti: il libro della vita e il libro della morte.

Le foglie del libro della vita non invecchiano mai, non si seccano, non cadono e non si disperdono. Sono sempre sane, succose, come dei frutti freschi.

Le foglie del libro della morte sono secche e disperse per tutta la terra.

Non rimpiangere le sue foglie secche.

Non essere triste per le sue foglie disperse su tutta la terra.

Benedetta è la casa pulita dalle foglie secche della morte. 

Una mente popolata da pensieri luminosi, un cuore pieno di sentimenti puri e una volontà che si esprime attraverso azioni nobili, sono gli eterni impulsi dello Spirito del bene.

Segui incessantemente questa strada. 

Quando viene il padrone, la porta si apre. Quando il padrone entra, la porta si chiude. Quando lo Spirito viene, la porta del tuo cuore si apre.  

Quando lo Spirito entra, la porta del tuo cuore si chiude. Ogni apertura e chiusura della porta sottintende un processo ragionevole terminato. 

Non aprire la porta prima che lo Spirito sia venuto. 

Non chiudere la porta prima che lo Spirito sia entrato.